Aggiunto un modello alla gamma Scorpion

206286 - 3

Una caratteristica comune dei sollevatori frontali operanti in agricoltura è la necessità di abbinare il frequente cambio di guida alle diverse condizioni di lavoro. Quindi il coordinamento ottimale della trasmissione e motore è di fondamentale importanza. Con l’introduzione dell’ultimo Scorpion 7050, CLAAS non solo completa la gamma aggiungendo un modello nel segmento dell’elevata potenza, andandosi a posizionare fra i modelli già esistenti Scorpion 7044 e 7055, ma si contraddistingue per un nuovo sistema di comunicazione trasmissione-motore, che verrà adottato su tutta la gamma Scorpion.

Nell’estate 2013, CLAAS ha infatti presentato un nuovo modello completamente nuovo di sollevatore telescopico con migliore capacità di carico, idraulica e dinamiche di guida. I sei modelli Scorpion hanno altezze di sollevamento comprese fra 6.15 m e 8.75 combinate con capacità di sollevamento fra 3.0 e 5.5 t. Il nuovo Scorpion 7050, che ha una capacità di sollevamento di 4.8 t ed un’altezza di 7.0 m, è il successore dello Scorpion 7045, che ha riscosso grande successo soprattutto fra i terzisti e proprietari di grandi aziende agricole. Come col modello precedente, i clienti apprezzano particolarmente la sua elevata capacità di carico, la guida flessibile e ben coordinata nonchè l’elevato risparmio di carburante. La nuova gamma utilizza per il traino motori diesel Deutz, da 122 cv o 156 cv. Quale primo fornitore di sollevatori telescopici, CLAAS offre la possibilità di ridurre automaticamente il regime motore del 15% circa, quale caratteristica standard denominata SMART ROADING. Il concetto di guida della nuova gamma SCORPION è stato sviluppato in base al principio collaudato del CLAAS POWER SYSTEM (CPS). Un importante aspetto è la guida idrostatica e intelligente VARIPOWER, che coordina costantemente ed automaticamente velocità e forza di spinta fino ad un massimo di 40 km/ora.

A partire dalla stagione in corso, CLAAS migliora ulteriormente la guida VARIPOWER incorporando un sistema di comunicazione CAN-bus fra trasmissione e motore, utilizzato su tutta la gamma. Ciò assicura una costante, automatica ed efficiente capacità operativa del motore diesel. Ciò si traduce in notevole risparmio di carburante e minor rumore, pur mantenendo inalterate le prestazioni, sia durante i lavori di carico che durante la guida su strada. Grazie alla migliorata efficienza raggiunta, è oggi possibile raggiungere elevate prestazioni di guida con un motore diesel da 122 cv diesel, prestazioni che fino ad oggi richiedevano un motore più potente. Per il raffreddamento del motore, CLAAS ha ulteriormente migliorato il già collaudato concetto di conduzione dell’aria. Ciò significa, che l’aria fluisce attraverso i comparti motore contro la direzione di avanzamento e fuoriesce insieme ai gas di scarico, dalla parte superiore del cofano motore. Quando si inverte il sistema di ventilazione, l’aria pulita viene aspirata dall’alto, sezione posteriore del cofano motore. Ciò permette l’ingresso di elevati volumi d’aria, senza alcun rischio di inquinamento.

Alla CLAAS, il termine SMART HANDLING significa sicurezza operativa con caricatori telescopici e diverse funzioni comfort, nonchè diversi modi operativi per il sistema di protezione contro eventuali sovraccarichi. Sono quattro i sistemi operativi disponibili: per utilizzo con la benna, per utilizzo con le forche, con sollevamento verticale e con comando manuale. In tutti i modi operativi, grazie allo SMART HANDLING, la velocità di abbassamento si adatta al peso e all’angolo di carico, e rappresenta una caratteristica standard applicata a tutti i modelli. Una nuova funzione automatica è il ritorno in posizione dell’attrezzo che rende il lavoro ancora più semplice. Al semplice tocco di un pulsante, l’attrezzo ritorna alla posizione memorizzata, per essere poi di nuovo azionato durante il lavoro. Il ritorno in posizione dell’attrezzo e lo SMART HANDLING offrono il più elevato livello di comfort lavorativo e performance.

Per elevare i carichi più pesanti, e assicurare un adeguato livello di stabilità, tutti i caricatori telescopici Scorpion hanno un nuovo telaio con baricentro estremamente basso. Anche l’intero sistema di carico è stato riprogettato. Ammortizzatori pneumatici di fine corsa sono ora integrati all’interno dei cilindri idraulici per le attrezzature e per lo sfilo e, per compensare le oscillazioni, il sistema di carico funziona con un ammortizzatore, che si aziona automaticamente a partire da una velocità di 7 km ora.

 

Modello 9055 7055 7050 7044 7035 7030 6030
Capacità sollevamento 5.5 t 5.5 t 4.8 t 4.3 t 3.5 t 3.0 t 3.0 t
Altezza di sollevamento 8.75 m 7.0 m 7.0 m 7.0 m 7.0 m 7.0 m 6.15 m
Potenza motore (a 2300 giri min, in base a norme ECE R 120) 115 kW/156 cv 115 kW/156 cv 90 kW/122 cv 90 kW/122 cv 90 kW/122 cv 90 kW/122 cv 90 kW/122 cv
Informazioni sull'autore
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Agricoltura news © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2017 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano. Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151